Coppa Italia, una Callipo volenterosa lotta ma cede sotto i colpi di Milano

Coppa Italia, una Callipo volenterosa lotta ma cede sotto i colpi di Milano

Nel quadro della seconda giornata degli ottavi di finale della Del Monte Coppa Italia, vince l’Allianz Milano (3-1) nonostante una buona Tonno Callipo che ha dimostrato di essersi ripresa, seppur a fasi alterne, dopo l’opaca prestazione di Monza.

I padroni di casa in campo con la diagonale Saitta-Abouba, al centro Cester-Chinenyeze, in banda Defalco-Rossard, Rizzo il libero. I meneghini rispondono con Sbertoli in regia e Patry opposto, centrali Kozamernik e Piano, schiacciatori Ishikawa e Maar, Pesaresi il libero.

La gara, disputatasi al PalaMaiata senza la presenza di pubblico per le misure di contenimento del Covid-19, ha visto la formazione lombarda partire con il piede giusto mettendo subito in difficoltà i padroni di casa e portandosi avanti con un netto parziale (6-0) indirizzando subito le sorti del parziale. Uno scatto d’orgoglio della squadra calabrese ha consentito a Saitta e compagni di rientrare nel match già nel secondo set essendo più incisivi nella parte finale tanto da pareggiare i conti (1-1). La buona vena della Callipo si è però interrotta sul 12-9 del terzo set quando subendo un parziale di 15-3 ha di fatto alzato bandiera bianca. Il quarto gioco, nonostante una Callipo vogliosa di portare il match fino tie break, ha fatto riemergere la formazione di coach Piazza che ha mostrato maggiore spessore tecnico e di tenuta mentale sbagliando di meno e concretizzando la grande mole di gioco in attacco.

Con questa vittoria Milano consolida il primato in classifica con 6 punti. Per Vibo invece nessuna vittoria in Coppa Italia dopo due partite disputate. Il prossimo impegno vedrà i giallorossi in trasferta contro Verona per la terza giornata della competizione tricolore (Pool A).

PRIMO SET

Poca storia nel primo set: Milano entra meglio in partita e parte con un 6-0 che demolisce, forse anche mentalmente, le resistenze di Vibo. Baldovin è costretto a chiamare time out e la Callipo sembra avere una timida reazione con Abouba che spinge i suoi a risalire nel punteggio. Ma la reazione dura poco: Milano riprende a macinare azioni e punti e con Ishikawa (6 punti) in gran spolvero gestisce il set a proprio piacimento. Il vantaggio dei milanesi rimane sempre ragguardevole (13-4 e 20-10) e i calabresi non riescono proprio ad opporre resistenza. Milano prende il largo  e Patry ed Isikawa iniziano a dimostrare il proprio valore finalizzando l’ottima regia di Sbertoli.

SECONDO SET

E’ una Tonno Callipo trasformata quella che rientra in campo nel secondo set, in verità all’inizio fatica e non poco a trovare il bandolo della matassa, con Milano che sembra proseguire sulla scia del primo set, sospinta dal solito muro di Piano&compagni. Ma da metà set si ammira un’altra Callipo. È capitan Saitta a suonare la carica ed a pareggiare in persona le sorti a 15 e a 18. La parità continua anche a 20, ma da qui in poi la formazione di coach Baldovin ingrana la quarta sfruttando anche gli errori avversari e si aggiudica il  set.

TERZO SET

La verve della Callipo dura fino al 12-9, con la squadra di Baldovin che sembra aver trovato il giusto viatico per opporsi ad una squadra come Milano, sicuramente di maggior spessore tecnico. Ed invece ecco l’inaspettata resa di Vibo: in attacco trova sempre il muro piazzato di Milano e Abouba perde via via smalto tanto che Baldovin lo richiama in panchina sul finire di set per Corrado. In questa fase, decisivo parziale di 15-3 a favore di Milano che di fatto ribalta il set (21-12). Vibo non si ritrova più, sbatte spesso contro il muro degli ospiti e lascia campo aperto agli avversari. In evidenza oltre Maar anche Patry, con Vibo che soffre molto in ricezione.

QUARTO SET

Nel quarto set la Callipo sembra proseguire sulla buona falsariga della prima parte del gioco precedente, almeno fino al 5 pari con De Falco che dà sprint ai suoi. Milano però non si smarrisce, anzi col solito Ishikawa e col decisivo supporto di Patry riesce a riprendere la marcia vittoriosa anche perché Callipo sembra accusare un po’ di stanchezza, nonostante a turno Abouba (top scorer con 17 punti) e Rossard cerchino di mantenere a galla barca giallorossa. Decisivo in casa-ospite anche il contributo del ritrovato Piano (mvp del match) alquanto reattivo specie nella prima parte della contesa. Proprio il francese Rossard di Vibo realizza il 16-18 ed il 19-21 mostrando tutta la voglia della Tonno Callipo di prolungare al quinto set. Ma è un’illusione così come i restanti attacchi vincenti di Abouba e De Falco (22-24), perché Ishikawa si conferma inarrestabile e mette a terra il punto decisivo del match.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA 

Davide Saitta (Palleggiatore Tonno Callipo Calabria VV):Ci aspettavamo una buona Milano e noi dal canto nostro volevamo fare qualcosa di meglio rispetto a domenica scorsa con Monza. Si è visto qualche miglioramento ma ci sono ancora diversi aspetti da mettere a punto. Specie nel terzo set abbiamo subito molto per incapacità nostra di coprire qualche imprecisione individuale. Stiamo studiando i nostri punti deboli e questa Coppa Italia ci servirà come rodaggio al Campionato. Ci aspetta la prova di Verona con soli due giorni per preparare il match e avere poco tempo a disposizione dovrà stimolarci a trovare subito il ritmo gara“.

Riccardo Sbertoli (Palleggiatore Allianz Milano):Siamo molto felici per questa vittoria, anche se la partita è stata diversa da quella di Verona. Contro i veneti avevamo imposto sempre il nostro ritmo e non è sempre così durante le partite, mentre oggi siamo andati in difficoltà e nel secondo set abbiamo avuto un passaggio a vuoto. Oggi abbiamo fatto uno step in più, semplicemente perché siamo stati bravi a ricompattarci e nel terzo set a rimettere la gara sui nostri binari“.

 

IL TABELLINO 

Tonno Callipo Calabria VV-Allianz Powervolley Milano 1-3

(14-25, 25-20, 15-25, 22-25)

TONNO CALLIPO CALABRIA VV: Saitta 3, Abouba 17, Cester 3, Chinenyeze 7, Defalco 13, Rossard, 11 Rizzo (L pos 43%, pr 24%), Victor, Corrado. Ne: Gargiulo, Dirlic, Chakravorti, Sardanelli (L), Fioretti. All. Baldovin.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Sbertoli 6, Patry 16, Kozamernik 4, Piano 13, Ishikawa 14, Maar 11, Pesaresi (L pos 38%, pr 21%), Basic. Ne: Daldello, Weber, Staforini, Meschiari, Mosca. All. Piazza.

Arbitri: Cappello e Tanasi.

Callipo: ace 2, bs 13, muri 4, errori 11. Milano: ace 7, bs 10, muri 13, errori 10.

NOTE – durata set: 23‘, 28‘, 24‘, 29. Tot. 1ora e 44minuti. Gara giocata a porte chiuse.

MVP: Piano (Allianz Powerwolley Milano)

 

UFFICIO COMUNICAZIONE

Rosita Mercatante

ufficiostampa@volleytonnocallipo.com

Articoli correlati